Rocca di Staggia, profilo della rondella e del mastio

La Rocca » STORIA


LA STORIA DELLA ROCCA DI STAGGIA

In terra di Siena, a pochi chilometri da Poggibonsi, in direzione di Monteriggioni, si erge a cavaliere sulla Francigena, LA ROCCA DI STAGGIA che come un libro scritto racconta, attraverso le sue pietre, cinque secoli di storia.

Le forme più rudi e squadrate della struttura longobarda, si contaminano con lo stile elegante e raffinato dei resti del palazzo dei Franzesi, si addolciscono nella morbidezza delle rondelle, donjon, straordinario esempio architettonico del ‘300, influenzato dalle Crociate, realizzato dalle maestranze impiegate nella costruzione delle cattedrali francesi.

La cinta muraria della Rocca, si congiunge con la “terra murata” di Staggia, realizzata dai Fiorentini nel ’400, creando un camminamento aereo, ancora oggi in parte percorribile, che permetteva, un tempo, di attraversare il castello, e il borgo, senza mettere piede a terra.

Invito ancor oggi ad attraversare la Rocca oltre le suggestioni della storia, con lo sguardo del poeta, capace di cogliere oltre la polvere del quotidiano, la poesia nascosta del luogo.



Può interessarti anche:

» eventi
» cultura