La Magna Tavola

La Rocca » EVENTI » La Magna Tavola

Sabato 20 Settembre 2014 ore 19,30


LA MAGNA TAVOLA/Storia Arte Gusto



VIAGGIO NEL GUSTO - Degustazione itinerante
Attraversare la magia del Castello assaporando Saperi & Sapori.
Ogni stanza svela relazioni inedite tra cibo e architettura, tra memoria e
contemporaneità.
Gli intonaci bianchi del Seicento evocano le “nuvole” profumate del salame,
il tetto a raggiera della torre del Brunelleschi si fa rosa di petali di prosciutto
esaltando l’anima sposata con la dolcezza del fico...
Nella stanza della stella il rigatino di cinta avvolge come labirinto francigeno
una prugna profumata....



CENA ALLA ROCCA - Armonia culinaria nel piatto
La nobile cinta muraria accoglie nel piatto la regalità della cinta senese
trasformata dalla maestria della famiglia Renieri in salumi fatti ad arte.
Intorno ad una tavola imbandita, teatro di vita, l’eterno conflitto tra Siena
e Firenze si ricompone nell’armonia di un piatto, annaffiato da ottimo Chianti.
Chef speciali della serata:
PAOLO GORI della “Trattoria Da Burde” Firenze e ETTORE SILVESTRI
della “Antica Trattoria Botteganova” Siena.
Chianti Classico IL CAMPINO di A. Benelli, Monsanto (FI) e Chianti Colli Senesi
MONTALPRUNO Staggia (SI).


TAVOLA MAGNA - Interpretare l'arte
Nell’antico Palazzo Franzesi, che ha per tetto un cielo di nuvole, risplende
metafisica la tavola di Francesco Bruni.
L’opera animata dai commensali darà vita a azioni teatrali:
delitti, amori, accordi e congiure, evocano il trattato di pace
del ‘300 tra Guelfi e Ghibellini.

///////////////////////////////////////////////////
PRENOTAZIONE TELEFONICA OBBLIGATORIA
tel 366 4792092
////////////
COSTO : 35 €
///////////////////////////////////////////////////


MENÙ DELLA SERATA

DEGUSTAZIONE ITINERANTE DI ANTIPASTI
Viaggio nel gusto

TORRE ORIENTA LE “STANZA DELLA STELLA”
Il Rigatino di Cinta Senese si avvolge come labirinto francigeno intorno
a un cuore di prugna secca ad evocare la cupola a cerchi concentrici
della torre d’oriente. A cura di Ettore Silvestri.

LA SALA DEL SEICENTO “DONNA NUVOLA”
Nella sala del Seicento la “donna nuvola” di Gianni Gronchi, rivela,
girandole intorno, anima segreta, così come la degustazione
di formaggi a cura di Ettore Silvestri, svela abbinamenti inediti:
- Nuvola di ricotta mantecata con noci e pinoli caramellati
- Pecorino da latte crudo su crosta di ciaccino e tartufo scorzone fresco
- Pecorino stagionato su crostone di pane casereccio con mostarda
di frutta piccante
accompagnati da un sorso di VinSanto dell’Azienda Montalpruno.

LA SALA DEL SEICENTO “IL CIELO IN UNA STANZA”
Nel Seicento il castello apre ampie finestre sulle mura difensive,
il cielo entra nella stanza. Gli intonaci bianchi evocano le nuvole
profumate del salame degustato in abbinamento di tenere foglie di sedano.
La soprassata con gelatina di melograno con prosecco evoca la varietà
di materiali delle mura della Rocca. A cura di Paolo Gori.

SCUDERIE “PANE, OLIO E VINO”
Fettunta, crostino caldo di cinta senese, degustazione di vini:
- Chianti Classico 2012 D.O.C.G. Il Campino di Antonio e Emilia Benelli
Loc. Monsanto, Barberino Val d’Elsa
- Chianti Riserva D.O.C.G. Il Canto del Leccio dell’Azienda Montalpruno di Staggia
- Chianti Colli Senesi 2012 D.O.C.G. Le Fontanelle dell’Azienda Montalpruno
di Staggia.

TORRE LONGOBARDA “CORONA DI LUCE”
Ad evocare, sulla testa del mastio guerriero, la corona luminosa, Paolo Gori propone
Capocollo con pane in cassetta allo zafferano: illuminata di notte la torre era faro
per i viandanti. Il lardo di cinta senese con confettura di pesche e rosmarino evoca
la cinta muraria della Rocca che protegge il cuore del castello.

RONDELLA DEL BRUNELLESCHI “LA CICLICITÀ DELLA VITA”
Dentro la scarpa della torre rotonda, dove alloggiavano le bombarde, polpette di pane
e finocchiona di cinta senese di Paolo Gori, con latte fermentato alla nepitella, evocano
l’avanguardia bellica del ‘400, palle di fuoco e di ferro lanciate dai potenti cannoni.
Al piano terra, tracce di rampicanti trasformano la rondella in un albero di pietra,
dove germoglia una panzanella di erbe di campo.
Nella Sala del Capitano, il tetto a raggiera, si fa rosa di prosciutto di cinta su torta
di fichi settembrini. L’intuizione di Paolo Gori riporta nel piatto la femminilità della torre.


A TAVOLA
Armonia culinaria nel piatto

Nell’antico Palazzo Franzesi, che ha per tetto un cielo di stelle, gusteremo una cena
a base di cinta ad evocare il trattato di pace del ‘300 tra Guelfi e Ghibellini,
firmato intorno ad una tavola imbandita. Il piatto si fa cerchio ad evocare
una raggiunta armonia.

PRIMO
Carabaccia, antica zuppa rivisitata, a cura di Paolo Gori della Trattoria Da Burde.

SECONDO
Tagliata di Cinta Senese grigliata con erbe di campo e salsiccia di cinta,
piatto del Buon Ricordo di Ettore Silvestri dell’Antica Trattoria Botteganova.

DESSERT
Dulcis in fundo: tra “sospiri” e “poppe di monaca” Diriola con acqua di rose
accompagnata da Vin Santo.


///////////////////////////////////////////////////
PRENOTAZIONE TELEFONICA OBBLIGATORIA
tel 366 4792092
///////////////////////////////////////////////////

In collaborazione con:
FIRENZE SPETTACOLO - www.firenzespettacolo.com
PROMOWINE Organizzazione Eventi - www.promowine.it
ANTICA TRATTORIA BOTTEGANOVA di Ettore Silvestri
Loc. Botteganova, Siena - www.anticatrattoriabotteganova.it
TRATTORIA DA BURDE di Gori Mario & C.
Via Pistoiese, 154 - Firenze - www.burde.it
AZIENDA IL CAMPINO di Antonio e Emilia Benelli
Loc. Monsanto, Barberino Val d’Elsa (FI)
AZIENDA AGRICOLA MONTALPRUNO - Loc. Montalpruno
Staggia Senese (SI) - www.montalpruno.com

Con il patrocinio:
CONSORZIO DI TUTELA DELLA CINTA SENESE
Strada di Cerchiaia, 41/4 - 53100 Siena - www.cintasenese.org









 

Il 20 Settembre 2014 La Fondazione La Rocca di Staggia si apre agli ospiti con
una cena suggestiva “LA MAGNA TAVOLA”, in un attraversamento magico
del Castello assaporando la storia, gustando saperi e sapori in un viaggio in cui
ogni stanza svela relazioni inedite tra CIBO E ARCHITETTURA, tra memoria
e contemporaneità.

La nobile CINTA MURARIA accoglie nel piatto la regalità della CINTA SENESE,
salumi FATTI AD ARTE frutto di antiche traduzioni annaffiate da ottimo chianti
si rinnovano per la maestria di grandi chef del territorio.
Gli intonaci bianchi del 600 evocano le “nuvole” profumate dentro il salame,
la raggiera del soffitto della Rondella del Brunelleschi ricorda l’arancia che si sposa,
esaltandone il gusto, con la finocchiona.

Nell’antico Palazzo Franzesi che ha per tetto un cielo di stelle risplende metafisica
la TAVOLA di FRANCESCO BRUNI.
L’opera immortalata in un attimo di bellezza darà vita ad azioni teatrali a cura dei
visitatori: delitti amori, accordi e congiure evocano il trattato di pace del 300
tra Guelfi e Ghibellini firmato intorno ad una tavola imbandita.
Diventa il piatto cerchio del mondo ad evocare delle torri la circolarità della vita.
Le cupole a cerchi concentrici, immagine del cammino francigeno, si snodano
come strade bianche nel paesaggio diventando cintura di luce sul corpo della
CINTA SENESE. Il Castello si fa cerchio dell’accoglienza nella sua CINTA MURARIA.


Per informazioni e comunicazioni
tel. 366 4792092
info@laroccadistaggia.it




RENIERI

La Famiglia Renieri, nel Comune di Poggibonsi, in quel magico territorio compreso
tra il Chianti, San Gimignano e Siena, trasforma AD ARTE la CINTA SENESE.

L'arte, la magia nel dosare le spezie e gli aromi naturali, l'attenta ricerca
delle migliori materie prime, i segreti tramandati di padre in figlio, i criteri
dell’artigianalità con i suoi tempi e la sua manualità, danno vita ai SALUMI RENIERI
FATTI AD ARTE. Prosciutto toscano, Salame toscano, Finocchiona toscana,
Soprassata, Capocollo e Pancetta sono solo alcune delle specialità proposte
dal salumificio RENIERI.

RENIERI
Loc. Pian dei Peschi, 6 / 53036 Poggibonsi (SI)
Tel. 0577 978098
www.renieri.net / info@renieri.net


TRATTORIA DA BURDE
Da cento anni la vera cucina fiorentina.
Giuliano e Mario Gori sono i re di questa mitica trattoria che dal 1901 è punto
obbligato per chi voglia gustare la cucina tradizionale fiorentina.
La pasta e fagioli, il farro, le zuppe, la pasta condita con lo squisito 'ragù scappato'
(solo verdure e niente carne), lo stracotto, lo spezzatino (buonissimo quello di
lonze), la medioevale torta di porri, gli arrosti, i bolliti e la bistecca.
Ancora oggi in questa antica bottega, dove all'origine si vendeva di tutto comprese
le fruste e la biada per i cavalli, si continuano a vendere specialità gastronomiche
come la soprassata o la finocchiona e a proporre i piatti della vera cucina casalinga
fiorentina nel vero senso della parola, cioè come se si cucinasse ogni giorno per
la famiglia. Dal 2008 Paolo Gori, é alla guida della cucina della Trattoria Da Burde:
"Ho un grande rispetto per la cucina popolare, che tutto tiene e niente dimentica.
Cerco di cambiare il meno possibile, per preservare sapori e metodi di cottura.
Massimo rispetto per il territorio e per le stagioni. Cerco di attingere ai produttori
che stanno in un raggio di 40 km dal nostro locale. Cucinare è ospitare a casa
delle persone, solo che sono un po’ di più
".

Trattoria Da Burde Enoteca-Alimentari
Via Pistoiese, 154 - 50145 Firenze
Tel. 055 317206
www.burde.it / info@daburde.it


ANTICA TRATTORIA BOTTEGANOVA
L'Antica Trattoria Botteganova si trova poco fuori le mura di Siena, sulla vecchia
strada che porta nel Chianti. Dal 1981 Ettore Silvestri ha dato inizio ad una storia
fatta di gusto, ricerca e grande ospitalità toscana. Il ristorante, offre alla clientela
sapori ricchi, gustosi piatti della tradizione senese e una cucina innovativa e
ricercata. Oggi all'Antica Trattoria Botteganova si utilizzano materie prime tutte
di altissima qualità, come ad esempio la Cinta Senese che vi regalerà, oltre
all'eccellenza del sapore, anche il piatto con la raffigurazione artistica del Buon
Governo (Piatto del Buon Ricordo). I prodotti sono locali dalla carne alle verdure,
molte delle quali coltivate nel proprio orto e il pane è del forno di proprietà.
Particolare è la cucina a vista con "tavolo in cucina", dove si può vedere l'operato
e dialogare con gli chef.

Strada Chiantigiana n°29 - 53100 - Siena (SI)
tel. 0577 284230 - Cell. 336 705734
www.anticatrattoriabotteganova.it / info@anticatrattoriabotteganova.it


IL CAMPINO
La più piccola azienda del Chianti Classico, un fazzoletto di terra i cui proprietari
sono tra le famiglie più antiche dei produttori di questo famoso vino che potrete
gustare durante la cena. La dedizione e l’assoluto rispetto delle antiche tradizioni
della Famiglia Benelli si tramandano dal 1814, fanno si che oggi Emilia e Antonio
Benelli presentino Il Campino come un grande vino assai limitato nelle quantità,
invecchiato in piccole botti di rovere con tutte le eccellenti caratteristiche di
un grande chianti classico. Le bottiglie della Fattoria danno vita ad un progetto
particolare dove le etichette di ciascuna bordolese sono pagine dei libretti dei
mezzadri che raccontano la storia di questa storica famiglia che potrete incontrare
alla Rocca di Staggia.

Via di Monsanto, 9 – 50021 Barberino Val d’Elsa (FI)
Tel. 055 8059019


MONTALPRUNO
L’antica tradizione di famiglia che caratterizza la produzione di un ottimo Chianti
Colli Senesi si apre a ricerca e innovazione a cura delle nuove generazioni.
I vitigni prevalenti sono quelli legati alla tradizione del territorio quali, Sangiovese,
Trebbiano, Malvasia, Ciliegiolo ed altri vitigni minori tipici. Solo in minima parte,
per la produzione di vini particolari, inserendo vitigni internazionali quali Merlot e
Cabernet. Segnaliamo un progetto “FATTI AD ARTE” in collaborazione con
la Fondazione La Rocca di Staggia dove contenitore e contenuto esprimono
unione di avanguardia.

Az. Agr. Montalpruno di Tosi S.S. - Soc. Agricola
Loc. Montalpruno 1/2 53036 Poggibonsi (SI)
Tel. 0577 930468
www.montalpruno.com / montalpruno@montalpruno.com